La rabbia nei bambini: Inside Out.

Non è raro oggi conoscere bambini che manifestano rabbia facilmente, senza saper spiegare cos’è che li rende tanto inquieti. Spesso si sottovaluta la loro capacità, fin da piccoli, di provare emozioni.

Essa, così come tutte le altre emozioni, fa parte del processo di crescita e ci dice qualcosa del bambino che la sta provando; qualcosa che può riguardare se stesso, la scuola, la famiglia.

In psicologia arrabbiarsi può essere una reazione alla frustrazione. Abbiamo trattato la frustrazione nei precedenti articoli e descritta quale reazione che nasce quando non viene soddisfatto un desiderio. In questo senso siamo d’accordo nel considerare la rabbia una reazione alla frustrazione. Tuttavia la rabbia può nascondere altro: un dolore, una sofferenza.

In un adulto è frequentissimo osservare quanto la rabbia viene fuori dinanzi ad una forte esperienza di dolore, un lutto ad esempio. 

Ciò accade anche nei bambini: “è nervoso perché la mamma non c’è”. In realtà, probabilmente quel bambino prova rabbia poiché subisce passivamente qualcosa di cui non si spiega il motivo e il suo pianto, laddove si manifesti, è inteso come “sfogo” di qualcosa a cui anche gli adulti spesso fanno fatica a dare un nome.

Che cosa possiamo fare davanti ad un bambino arrabbiato?

DARE UN NOME ALLE EMOZIONI E RICONOSCERLE così come esse sono!

La rabbia è rabbia, la tristezza è tristezza! La rabbia non va confusa con il nervosismo e la tristezza non va intesa con espressioni del tipo “sei un po’ giù?”. Un bambino vuole sentirsi dire: sei arrabbiato? Sei triste?

Potrebbe capitare ad un adulto di aver difficoltà a parlare di emozioni con un bambino; in fondo “ma cosa ci dobbiamo dire?”.

Ebbene potremmo farci aiutare da qualche simpatico personaggio a spiegare ai nostri bimbi che in fondo comprendiamo ciò che provano.

Un interessante cartone animato in cui uno dei protagonisti è proprio Rabbia, è Inside Out!

Buona visione, genitori e bambini!

Dott. Ssa Fummo Immacolata

Psicologa, Psicoterapeuta APS Newid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: